RICHIESTA SOGGIORNO Arrivo Partenza Adulti Bambini invia richiesta
buono regalo
castel pietra
Grazie di ❤ a tutti gli ospiti e collaboratori, siete voi a rendere unico il Castel Pietra.

Pale di San Martino

240 chilometri quadrati di roccia che la sera si tingono di rosso: ecco le Pale di San Martino.  Già a partire dall'800 queste cime sono state meta ambita dagli alpinisti; l'inglese Charles Tucker fu il primo a scalare la Vezzana, che con i suoi 3192 metri è la vetta più alta del gruppo, e il Cimon della Pala, chiamato anche "Cervino delle Dolomiti" per la sua maestosità. Nelle Pale di San Martino l'offerta di escursioni è davvero ampia: sentieri più o meno impegnativi,  vie ferrate,  vie alpinistiche e trekking di più giorni che fanno tappa nei tanti rifugi della zona come il Rosetta-Pedrotti, il Velo della Madonna, il Pradidali e il Mulaz. Tra le ferrate più famose, nelle Pale di San Martino ci sono la Velo e  la Bover-Lugli. All'ombra di queste cime si snodano alcune fra le più suggestive vallate dolomitiche: la Val Canali, la Val Venegia e la Valle di San Lucano con la parete a strapiombo del monte Agner sono i luoghi ideali per ammirare le Pale di San Martino facendo trekking. E per chi non vuole perdersi lo spettaacolo del secondo ghiacciaio più grande delle Dolomiti, sull'Altipiano delle Pale di San Martino c'è il ghiacciaio Fradusta.
L'Altipiano è facilmente raggiungibile con la Funivia Colverde/Rosetta.
richiedi informazioni